L’Arcano Maggiore n°16

L’Arcano Maggiore n°16 è sicuramente una delle carte più temute nella lettura dei tarocchi, dato che è associato alla Torre. Questa carta ha un valore decisamente negativo per una serie di significati destabilizzanti nella figura dell’individuo.

Infatti se analizziamo bene la raffigurazione della carta possiamo notare lo scenario apocalittico che si manifesta nell’immagine, laddove accade un evento inaspettato, dato che la Torre di pietra viene improvvisamente colpita da un fulmine che ne distrugge le sommità. Dalle finestre si propagano delle fiamme che costringono due persone a gettarsi nel vuoto, il tutto circondato da un’oscurità incombente che non lascia presagire nulla di buono. Di conseguenza siamo di fronte ad una carta che annuncia una vera e propria trasformazione negativa nella propria vita che sembrava solida come una torre di pietra e che invece è stata colpita da un fulmine proveniente dal cielo, quasi come se con le nostre azioni abbiamo scatenato il volere vendicativo degli Dei. Ebbene la presenza di questa carta indica che nella nostra esistenza dobbiamo affrontare uno shock (se non lo abbiamo già affrontato), il quale andrà a rivoluzionare tutte le nostre certezze e andrà ad incrinare tutte le nostre conquiste.

Di fronte alle fiamme non abbiamo nulla per poter spegnere il fuoco e l’unico modo per salvarsi sarà quello di gettarci dalla torre. Quindi dobbiamo abbandonare le consuetudini di una volta e cercare una nuova dimensione in cui ripartire da zero. Questa carta è molto temuta da coloro che richiedono un consulto perché appunto temono di dover ripartire da zero, andando a resettare tutto quello che hanno costruito e che consideravano solido come pietra. Neanche la presenza dell’Imperatrice può aiutare l’individuo a modificare l’interpretazione di questa carta, dato che il fulmine che distrugge la Torre viene dal cielo. Quindi l’unica speranza per poter sopravvivere è quella di rompere definitivamente con il passato.
Fonte: smorfianapoletana.org/tarocchi